CERCA QUI QUELLO CHE TI SERVE

martedì 27 gennaio 2015

ARTE ED EMOZIONI....PICASSO

ASCOLTA LA STORIA....PICASSO

Un giorno Picasso passeggiando sulla spiaggia incontra una bambina che gioca con una scatola chiusa a forma di cubo. " Perché non la apri ? Ci potrebbe essere una sorpresa, se non la apri non lo saprai mai " 
"Non la voglio aprire " replica la bambina che gia' ne conosce il contenuto.
Ma il nostro pittore é molto insistente , insiste, insiste fino a che ha la meglio e la bimba é costretta ad aprire la scatola , poi con aria affranta gli dice " Visto? Che ti aspettavi ? Ci sono solo pezzi di bambole rotte che le bambine ricche hanno buttato, tutti insieme non riescono a fare una bambola intera, e sono tutti  diversi . Sei deluso?" 
" Affatto " risponde Picasso " ecco la sorpresa non la vedi?" 
" Veramente no" 
" Ora ti aiuto io " . Egli comincia a mettere insieme i pezzi e....Ecco fatto
" Ecco la tua bambola"
" Ma é strana, ha un occhio grande e uno piccolo, una gamba al posto del braccio...é buffa ma mi piace"
" Visto che c'era la sorpresa?"
"  É vero, come in un uovo di Pasqua "
" Le scatole bisogna aprirle , non si sa mai cosa possono contenere "
" Grazie, signore adesso sono contenta "
Picasso soddisfatto continua la sua passeggiata.
Sostanzialmente questa storia ci riporta al pensiero del pittore: il nostro corpo è come una scatola che nasconde delle " sorprese" . Non importa esteriormente cosa si vede ma l'importante é scoprire fino in fondo cosa si cela.

Mentre raccontavo la storia ho preso una scatola di cartone a forma di cubo , proprio quella mattina una mia collega aveva buttato delle bambole ( sembrava fatto apposta ) le ho prese ,le ho rotte e le ho messe nella scatola , poi insieme ai  bambini abbiamo ricostruito una bambola buffa come quella che fece Picasso. 

                        LA NOSTRA PRIMA ATTIVITÀ

Ho poi proposto ai bimbi di disegnare un personaggio strano secondo le " regole" di Picasso e loro hanno fatto questo







Beh,  per ora ci accontentiamo no? Alla prossimaaaaa

Nessun commento: